Confronta

Otto mete da abbinare al Piemonte

Otto mete da abbinare al Piemonte

Questo articolo è stato ideato inizialmente per rispondere all’esigenza di tanti turisti stranieri, soprattutto americani e asiatici, che da un lato sono incuriositi da un soggiorno in Piemonte ma dall’altro cercano di inserire la nostra regione in un itinerario che tocchi altre destinazioni più famose: mete imperdibili da voler vedere almeno una volta nella vita a due passi dal Piemonte.

Spesso questa idea di dover “aggiungere altro” nasce dalla mancanza di conoscenza di tutte le possibilità e alternative che giustificherebbero di rimanere in Piemonte anche per più di una settimana: da Torino, città sempre più all’avanguardia, al lago Maggiore e d’Orta, le colline Patrimonio UNESCO attorno ad Asti e Alba o, ancora, le Alpi con tante proposte sportive e di benessere sia estive che invernali.

Consultando una mappa, ci si rende conto della privilegiata posizione geografica del Piemonte che, essendo compreso tra Svizzera e costa mediterranea, è circondato da tante località ben note al turismo internazionale e tutte situate a poche ore d’auto o raggiungibili da un comodo treno ad alta velocità.

Le seguenti otto mete possono dunque essere abbinate alla nostra regione in un itinerario di più giorni.

 

Lago di Como

Distanze: da Alba e Asti circa 2 ore e mezza d’auto, da Torino 2 ore.

Como vista dall alto

Il lago di Como è lungo circa 47 km e con i suoi 410 metri sott’acqua è quello più profondo in Europa. Circondato da montagne alte e ripide, il lago sorprende per il forte impatto visivo che a detta di molti lo renderebbe il più suggestivo tra i grandi laghi prealpini italiani.

Negli ultimi 150 anni circa, decine di importanti personalità del jet-set internazionale, uomini d’affari e artisti hanno trascorso sul lago periodi della loro vita, attratti dal connubio di bellezze naturali e affascinanti architetture costruite dall’uomo. Eleganti ville dagli stili più eterogenei, terrazze fiorite, giardini, ristorantini affacciati sull’acqua, atmosfere da “dolce vita” e le vedute delle vicine Alpi, hanno attratto nel passato, e ancora attraggono, sia visitatori giornalieri sia ospiti alla ricerca di un angolo di tranquillità. Certamente non si nega ai turisti un giro in barca per ammirare dall’acqua le tante ville tra cui la più richiesta sembra essere quella dell’attore George Clooney che innegabilmente ha contribuito ad accrescere la fama del lago negli ultimi anni.

 

Che cosa fare sul lago?

La città di Como, fondata dai Romani, è famosa per essere una delle capitali europee della seta; il grazioso centro storico arricchito da testimonianze architettoniche medievali, vale ben una sosta per ammirare la grandiosa Cattedrale o come punto di partenza per tante escursioni, comprese quelle in barca: infatti, gran parte delle ville storiche di rilievo sono concentrate proprio su questo ramo del lago.

Traghetti per le auto e vaporetti assicurano collegamenti tra i numerosi paesi costieri come CernobbioTremezzo e Varenna.

Bellagio, famosa località spartiacque che con la propria penisola divide i due rami inferiori del lago di Como da quello settentrionale, è sosta d’obbligo e nelle sue immediate vicinanze si trovano tre ville-museo e relativi giardini da sogno: Villa Melzi, Villa Carlotta e Villa Balbianello. Quest’ultima fu anche set di molte produzioni cinematografiche come “Casino Royal” e gli interni sono anche aperti al pubblico.

Villa Melzi

Posizione e altre mete vicine

L’aeroporto di Milano Malpensa (MXP) si trova a circa un’ora dalla città di Como, rendendo questo lago, così come anche il lago Maggiore, un’ottima soluzione per rilassarsi a chi arrivi in Italia dopo un lungo viaggio intercontinentale.

Como si trova inoltre sulla linea ferroviaria Milano-Lugano-Zurigo.

L’immediata vicinanza con il confine svizzero, rende il lago ideale anche come punto di partenza per immergersi nella cultura elvetica e nelle atmosfere alpine. In particolare, si ricorda la linea ferroviaria Patrimonio UNESCO del Bernina, considerata una tra le più suggestive al mondo. Partendo da Tirano (cittadina a circa due ore d’auto dal lago e da Milano), il treno si inerpica su ripide montagne tra gallerie e ponti mozzafiato, panorami da sogno che superano la linea di vegetazione, sfiorano la neve e i ghiacciai, per arrivare a Sankt Moritz nel Cantone dei Grigioni.

Bernina

La Valtellina e la Valchiavenna, in territorio italiano, sono invece consigliate per i buongustai: tra formaggibresaolavini di uve Nebbiolo e pizzoccheri, in queste valli si degustano alcune delle eccellenze gastronomiche alpine.

 

Portofino e le Cinque Terre  

Erroneamente considerate vicine e visitabili nella stessa giornata, è bene chiarire al viaggiatore meno esperto che Portofino e le Cinque Terre si trovano ad almeno un’ora di treno l’una dall’altra (se si prende un treno che non ferma ad ogni stazione!).

Così come dice il nome, le Cinque Terre corrispondono ad un tratto di costa rocciosa a picco sul mare dove sorgono cinque piccoli paesi, un tempo abitati in prevalenza da pescatori, collegati solo dalla ferrovia, da sentieri tortuosi o via mare. Se le Cinque Terre sono adatte a chi ricerca una vacanza “lenta” e tranquilla (anche se in alta stagione possono diventare affollate da orde di turisti), Portofino è decisamente una destinazione più glamour, d’elite e richiede un budget più elevato. Qui il jet-set internazionale trascorre il tempo su barche milionarie, complice la bellezza naturale dell’insenatura in cui sorge Portofino e dai servizi e shopping esclusivi che sono disponibili a terra. La stazione ferroviaria più vicina è quella di Santa Margherita Ligure da cui si può raggiungere Portofino percorrendo in circa un’ora di cammino un sentiero ben indicato, oppure si può salire su un piccolo bus urbano in genere molto affollato. In estate è possibile una breve gita in battello e proseguire, eventualmente, per l’abbazia di San Fruttuoso.

Portofino

 

Posizione e altre mete in Liguria

Santa MargheritaRapalloSestri LevanteLevanto sono solo alcune delle cittadine costiere nelle quali si consiglia di soggiornare evitando Portofino e le Cinque Terre che sono spesso sovraffollate. Ci si sposta facilmente lungo la regione con i treni regionali e, solo in estate, con i servizi pubblici via mare. Nel complesso, la Liguria ha tantissimo da offrire sia per il turista sportivo che per la gastronomia; la vicinanza con il Piemonte la rende una soluzione ideale per integrare la propria vacanza passando dalla costa alle colline, dall’olio di oliva al tartufo!

L’intera costa ligure è attraversata dalla linea ferroviaria Roma-Pisa-Genova-Monaco-Nice-Marsiglia che pur non essendo adibita ai treni ad alta velocità, offre buoni collegamenti sia locali che internazionali.

Infine, l’aeroporto di Genova (GOA) è uno piccolo scalo da cui si raggiungono tutti gli hub europei oltre a Roma e altre città italiane.

Distanze

Da Portofino: circa 2 ore d’auto per Alba, 2 e mezza per Torino.
Da Monterosso (Cinque Terre): 2 ore e 45 minuti circa per Alba, 3 ore d’auto per Torino.

Recco

 

Monaco, Nice, la Costa Azzurra e la Provenza

L’area francese a ridosso tra la costa mediterranea e il confine italiano esercita un forte fascino da sempre. Elencare tutte le attrazioni e le buone ragioni per andare almeno una volta nella vita in Costa Azzurra o Provenza sarebbe superfluo. Ciò, invece, che sfugge a molti è come culturalmente,  per secoli, le Alpi abbiano funzionato come elemento unificatore e divulgatore di tradizioni simili, lasciando influenze nel dialetto piemontese, nella cucina e nelle nostra storia.

Monaco

Distanze

È molto semplice viaggiare su strada tra il Piemonte e il sud della Francia. A parte le autostrade che condurrebbero da Alba a Monaco in meno di 3 ore d’auto, le altre strade transfrontaliere sono in genere molto panoramiche e conservano il carattere di antiche vie di comunicazione usate in passato da mercanti e truppe militari. Si segnalano, in particolare, il Colle della Maddalena che conduce verso la cittadina francese di Barcelonette e il Colle di Tenda che conduce verso Ventimiglia e Nice. Entrambe le strade partono da Cuneo, una gemma veramente dimenticata che merita senza ombra di dubbio una visita: la storia centenaria della cittadina, segnata dalla posizione strategica, prende vita nel centro storico recentemente ristrutturato pieno di ristorantini tipici e circondato dalle Alpi.

Un’altra ferrovia spettacolare

La linea Nice-Breil-Tende-Cuneo segue il percorso della valle Roya e si inerpica fino a Cuneo in un percorso di circa tre ore segnato da una serie di gallerie e viadotti tra cui un tunnel elicoidale, esempio di ingegneria eroica. Circondati da un ambiente montano ancora incontaminato e selvaggio, la gita in treno offre anche la possibilità di fermarsi nei tanti paesi intermedi dove gli amanti dello sport trovano numerose alternative, dallo sci invernale ai trekking.

Roya tenda

 

Zermatt e il Cervino

Resort sciistici di fama internazionale che accolgono gli ospiti con una vastissima scelta di attività e servizi, Cervinia e Zermatt sorgono ai piedi del monte Cervino, rispettivamente sui versanti italiano e svizzero. Grazie ad una moderna linea di funivie è possibile sconfinare approfittando di viste mozzafiato d’alta quota o di piste da sci aperte anche d’estate.

Zermatt

Il Cervino, o Matterhorn, svetta a 4478 metri sul livello del mare ed è una delle cime più alte d’Europa dopo il Monte Bianco. Famoso per la forma piramidale affascina da sempre per la sua maestosità. Sia Zermatt che Cervinia sono adatte ad un vasto pubblico che vuole godere delle atmosfere alpine scegliendo tra tante attività che non necessariamente richiedano un elevato impegno fisico. Se a Zermatt si arriva facilmente sia in auto che in treno da altre città svizzere, sul versante italiano la Valle d’Aosta si trova a solo due ore d’auto dalle principali località piemontesi.

Distanze

Da Torino a Breuil-Cervinia: 1 ora e 45 minuti.
Da Alba a Breuil-Cervinia: 2 ore e 45 minuti.
Da Turin o Alba per Zermatt: circa 3 ore e 40 minuti (via Passo del Sempione).
Dal lago Maggiore (Stresa) a Zermatt: 2 ore e  15 minuti.

Matterhorn

 

Il Passo del Sempione

Sin dall’epoca romana il corridoio che unisce il lago Maggiore alla Val d’Ossola e prosegue sul Passo del Sempione, è stato utilizzato come principale via di comunicazione commerciale tra Italia, Svizzera e resto d’Europa. Le pendici non troppo ripide e le larghe valli del Sempione spinsero Napoleone a ordinare la costruzione di una solida strada utilizzabile anche d’inverno che unisse Milano a Parigi. Nel 1906 fu inaugurato il tunnel ferroviario che collega i due versanti italiano e svizzero in circa 20 minuti di treno. All’epoca della sua costruzione era la galleria più lunga in Europa e contribuì allo sviluppo turistico del lago Maggiore: si ricorda il famoso treno “Orient Express” che da qui transitava unendo Londra e Parigi con Venezia e Istanbul. Oggi per chi vuole evitare l’ascesa al Passo del Sempione e ridurre i tempi di percorrenza, è possibile caricare l’auto sul treno; in alternativa la vecchia strada napoleonica merita ancora di essere utilizzata per godere di vedute d’alta montagna fino ad oltre i 2000m di quota.

 

Porti per le crociere nel Mediterraneo

Mappa crociera

Savona e Genoa sono due importanti porti d’imbarco, entrambe in Liguria, poste a circa un’ora d’auto l’una dall’altra. Savona è porto principale di Costa Crociere mentre Genova è utilizzata da MSC Crociere e da altre compagnie internazionali come Royal Caribbean, Carnival e altre ancora. La scelta di itinerari crocieristici in partenza dalla Liguria sono vastissimi: dal tradizionale Mediterraneo alle crociere di riposizionamento verso il Nord Europa, i Caraibi, gli Emirati Arabi, il Sud America.

Savona e Genoa si trovano a circa 1 ora e mezza da Alba, 2 ore da Torino, rendendo il Piemonte un’ottima soluzione come destinazione pre o post crociera.

Genova porto

 

Parigi

Parigi è collegata con il treno francese ad alta velocità TGV a Torino in 5 ore e mezza e Milano.

 

Milano

Chi ancora sostiene che Milano non valga una sosta superiore ad un giorno, è evidente che manca dalla capitale lombarda da molto tempo. Lo stereotipo di città d’affari inquinata e grigia, è ben lontano. Milano ha attraversato un cambiamento d’immagine radicale in occasione dell’EXPO 2015 e oggi è un centro metropolitano cosmopolita, moderno, con hotel e servizi all’altezza delle aspettative di una clientela internazionale esigente. Con aree pedonali ben estese, architetture moderne ben inserite nel tessuto urbano storico, La Scala e moltissima arte (tra cui la famosa Ultima Cena di Leonardo da Vinci), la capitale della moda e del design italiano offre moltissimo.

Malpensa (MXP) è l’aeroporto più importante del nord Italia con voli diretti verso gli Stati Uniti, Asia, Africa e Sud America.

Distanze

Da Malpensa (MXP) a Alba si impiega circa 1 ora e 45 minuti; per Torino circa 1 ora e 35 minuti.

 

A Torino con l’alta velocità

Torino è convenientemente collegata con i treni italiani alta velocità a Milano (1 ora), Firenze (2 ore e mezza), Roma (4 ore) e Venezia (3 ore e mezza). Dalla stazione di Torino Porta Nuova si raggiungono con i servizi ferroviari locali molte altre destinazioni in Piemonte come AstiAlbaBra e Cuneo.

Correlati

Villa con Pilates in Piemonte

Meet Piemonte gestisce la prestigiosa villa di lusso situata nelle vicinanze di Canelli, in...

Continua a leggere

La cupola ellissoidale di Vicoforte

Tante sono le cupole che abbelliscono con le loro eleganti linee curve i profili di città e paesi...

Continua a leggere

Il Palio di Asti

Nel 2018 il Palio di Asti si correra' domenica 2 settembre, ovvero la prima domenica del mese,...

Continua a leggere